VENDITA RAMO D'AZIENDA ESERCENTE L'ATTIVITA' DI PRODUZIONE, LAVORAZIONE, MANUTENZIONE E COMMERICIALIZZAZIONE MOBILI, ARREDAMENTO E AFFINI - ATTIVITA' DI LAVORAZIONE LEGNAME - Aste33

VENDITA RAMO D’AZIENDA ESERCENTE L’ATTIVITA’ DI PRODUZIONE, LAVORAZIONE, MANUTENZIONE E COMMERICIALIZZAZIONE MOBILI, ARREDAMENTO E AFFINI – ATTIVITA’ DI LAVORAZIONE LEGNAME

Procedura 5/19 | Lotto n° 1

Procedura 5/19 - Lotto n° 1

VENDITA RAMO D’AZIENDA ESERCENTE L’ATTIVITA’ DI PRODUZIONE, LAVORAZIONE, MANUTENZIONE E COMMERICIALIZZAZIONE MOBILI, ARREDAMENTO E AFFINI – ATTIVITA’ DI LAVORAZIONE LEGNAME

Data dell'asta7 Lug 2020 - ore 11:00

Prezzo base166.400,00€

Offerta minima-

Categoria

Altre categorie

Luogo di vendita

Strada Vecchia di San Pelajo 20, 31100 - Treviso (TV)
[ Visualizza sulla mappa ]

Sei interessato a questo bene?
Descrizione

1. Oggetto della vendita: Ramo d'Azienda esercente l'attivita' di produzione, lavorazione, manutenzione e commercializzazione di mobili, arredamento e affini in legno, di solai e coperture per l'edilizia, di pavimentazioni e rivestimenti in legno, di strutture per l'edilizia e l'attivita' di falegnameria in genere e di quant'altro inerente alla lavorazione del legname. Il patrimonio del Ramo d'Azienda e' composto da: · macchinari, attrezzature e beni strumentali in genere; · computers, arredi e macchine d'ufficio; · impiantistica; · n. 5 autoveicoli. I beni facenti parte del ramo aziendale sono oggetto della perizia di stima redatta da Aste 33 s.r.l. e depositata telematicamente in Cancelleria fallimentare del Tribunale di Belluno in data 08/10/2019. Il Ramo d'Azienda risulta essere attualmente nella disponibilita' di soggetto terzo, gia' affittuario del medesimo; lo stesso e' contrattualmente tenuto alla restituzione del ramo d'azienda entro e non oltre il termine del 29.08.2020 Si precisa che in forza di contratto d'affitto di ramo d'azienda del 31.05.2018, in ordine al quale il Fallimento ha esercitato disdetta alla scadenza del 31.05.2020, sono stati trasferiti all'affittuaria n. 10 (dieci) rapporti di lavoro subordinato, di cui n. 8 (otto) ad oggi sono ancora in essere. Il debito nei confronti del dipendenti, maturato nel periodo anteriore alla stipula del contratto di affitto d'azienda, ammonta a complessivi Euro 172.266,76 (centosettantaduemiladuecentosessantasei/76) a titolo di T.F.R. rimasto in azienda e non destinato a Fondi di Previdenza Complementare. 2. Prezzo base ridotto di un ulteriore 20% rispetto al precedente esperimento d'asta: Il prezzo base stabilito per il terzo tentativo di vendita per l'acquisto del ramo d'azienda e' pari ad € 166.400,00. = (euro centosessantaseimilaquattrocento/00), oltre ad oneri ed imposte di legge e trasferimento. 3. Condizioni di vendita e consistenza dei beni: La vendita avviene nello stato di fatto e diritto in cui i beni e diritti si trovano, come descritti nella citata perizia di stima, a corpo e non a misura. Trattandosi di vendita forzata non e' soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o la mancanza di qualita', ne' potra' essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente l'esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualita' o difformita' della cosa venduta, certificazioni, oneri di qualsiasi genere, ivi compresi, ad esempio, quelli derivanti dall'eventuale necessita' di adeguamento di impianti e macchinari alle leggi vigenti, per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati nella perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennita' o riduzione del prezzo, essendosi di cio' tenuto conto nella valutazione dei beni, esonerando la Curatela e la casa d'aste ASTE 33 s.r.l., da qualsivoglia responsabilita' in merito. La Procedura e la casa d'aste ASTE 33 s.r.l., non si assumono peraltro alcuna responsabilita' sullo stato e sul funzionamento dei beni posti in vendita per i quali, nel caso non rispettino le normative vigenti sulla sicurezza e/o risultino sprovvisti del marchio CE, l'aggiudicatario, a propria cura e spese dovra' provvedere alla loro messa a norma e utilizzarli solo dopo aver eseguito i collaudi e quant'altro richiesto dalle norme vigenti, oppure provvedere alla loro rottamazione o al loro utilizzo sempre e comunque in conformita' alle norme vigenti. Gli offerenti che partecipano alla procedura competitiva si dichiarano edotti: - del tipo di attivita' svolta dalla societa' fallita; - della precisa consistenza aziendale; - della tipologia di prodotti trattati e alla loro ubicazione; - dell'esistenza di rapporti di lavoro subordinato nell'azienda oggetto di vendita e dei relativi obblighi e debiti; - della presenza nella cessione d'azienda di beni mobili registrati; 4. Offerte e modalita' di partecipazione: A) - I soggetti partecipanti dovranno predisporre le offerte in busta chiusa con i seguenti documenti: - documenti identificativi del soggetto che presenta l'offerta; - nel caso di persona giuridica, visura camerale e poteri di firma di chi sottoscrive l'offerta; - a titolo di cauzione, un assegno circolare non trasferibile, di importo pari al 10% del prezzo base d'asta, intestato a 'Fallimento n. 5/2019 - Tribunale di Belluno'; - dichiarazione scritta con la quale il partecipante afferma di avere preso visione e di accettare, senza riserva alcuna, le norme e le condizioni tutte riportate nel presente avviso, nonche' nei documenti tutti ivi richiamati. B) - Il soggetto che intende partecipare dovra' far pervenire la propria offerta presso la sede di Aste 33 s.r.l. in Strada Vecchia di San Pelajo n. 20 a Treviso entro e non oltre le ore 10:55 del giorno 07/07/2020. C) - Le buste contenenti le offerte verranno numerate secondo l'ordine di arrivo; su di esse sara' posta anche l'ora di consegna. D) - Sulla busta andra' riportata la dicitura 'OFFERTA di ACQUISTO RAMO d'AZIENDA FALLIMENTO n. 5/2019'. Al suo interno dovra' essere posta tutta la documentazione prescritta compresa l'offerta del prezzo - a pena di inammissibilita' - espressa in cifre ed in lettere senza correzione alcuna e recante in calce la sottoscrizione dell'offerente. E) - Le offerte dovranno essere di valore minimo pari al prezzo base (imposte escluse), restando inteso che eventuali offerte di valore inferiore saranno ritenute non ammissibili. F) - L'offerta deve intendersi irrevocabile ed incondizionata, e verra' intesa al netto delle spese e dei costi tutti fiscali, dell'imposta di registro e di trasferimento. 5. Imposizione fiscale e oneri accessori: La vendita e' soggetta ad imposta di registro. L'imposta di registro e, in generale, tutte le imposte previste dalle vigenti disposizioni fiscali e tutte le spese, anche notarili, per la formalizzazione del trasferimento del ramo d'azienda e relativi beni saranno ad esclusivo carico dell'aggiudicatario, il quale sara' onerato altresi' delle spese tutte concernenti le formalita' necessarie all'intestazione dei beni tutti facenti parte il compendio aziendale. Sono altresi' a carico dell'aggiudicatario le spese per le cancellazioni di eventuali iscrizioni e/o trascrizioni pregiudizievoli gravanti sui beni facenti parte del complesso aziendale in oggetto. 6. Contratto di affitto del ramo d'azienda, cessato in data 31.05.2020: Il Ramo d'Azienda e' stato oggetto del contratto d'affitto sottoscritto dalla societa' fallita in data 31/05/2018 avente durata di 24 mesi, Rep. N. 23938 Racc n. 14572 - Notaio Matteo Contento di Montebelluna.. Si precisa che i beni ricompresi nel ramo d'azienda sono ubicati in un immobile di proprieta' di terzi, attualmente locato alla societa' che risultava affittuaria del medesimo; per l'effetto, tale cespite non e' ricompreso nel ramo d'azienda. Ne' la proprieta' ne' l'uso degli immobili sono inclusi nel perimetro aziendale oggetto di cessione. 7. Modalita' di svolgimento della gara: La gara si svolgera' il giorno 07 luglio 2020 alle ore 11:00 presso la sede della societa' incaricata Aste 33 s.r.l., in Treviso, Strada Vecchia di San Pelajo n. 20. Non e' ammessa la partecipazione alla gara per persona da nominare. Aste 33 s.r.l. verifichera' il rispetto delle condizioni soggettive e oggettive di partecipazione e, quindi, rilevera' le offerte validamente presentate, dandone comunicazione ai presenti. L'offerta piu' alta tra quelle validamente presentate costituira' il prezzo base della cessione competitiva. Gli scatti in aumento dei rilanci rispetto al prezzo base della gara o a quello risultante dall'ultimo rilancio, per essere validi, dovranno essere di misura non inferiore ad € 5.000,00 (euro cinquemila/00). La vendita e' sottoposta alla condizione sospensiva unilaterale, e quindi nell'interesse esclusivo della procedura, della mancanza di eventuali offerte migliorative che, ai sensi dell'art. 107 comma 4^ L. Fall., dovessero pervenire al Curatore o per il tramite della casa d'aste ASTE 33 s.r.l. entro 10 giorni dal deposito in Cancelleria della documentazione di cui al comma 5^ dell'art. 107 L. Fall.; fermo restando quanto previsto dall'art. 108 L. Fall. in ordine ai poteri del giudice delegato di sospendere o impedire il perfezionamento della vendita. All'esito, ai soggetti non aggiudicatari sara' restituita la somma corrisposta a titolo di cauzione. 8. Offerte per il medesimo importo: In caso di parita' di offerte all'esito dell'apertura delle buste, senza successivi rilanci, l'azienda sara' aggiudicata all'offerta cronologicamente pervenuta per prima. 9. Pagamento del prezzo e sottoscrizione atto di cessione di azienda: Entro 45 giorni dall'aggiudicazione in via definitiva l'aggiudicatario sara' tenuto a provvedere al pagamento del saldo prezzo, detratta la cauzione, oltre all'imposta di registro e a tutti gli ulteriori oneri fiscali, costi e spese relative al trasferimento del ramo d'azienda. L'aggiudicatario potra' proporre alla Procedura Concorsuale - la quale operera' le valutazioni del caso - che parte del prezzo venga corrisposta mediante accollo parziale del debito per TFR di competenza della fallita, di cui al punto 1. La proposta verra' tenuta in considerazione solo se pervenuta nel termine di giorni 5 dall'aggiudicazione definitiva. Se la proposta verra' accolta, in uno al saldo prezzo dovra' essere prodotto il necessario accordo (anche sindacale, se per dipendenti ancora in forza) che preveda la liberazione del Fallimento dalla responsabilita' solidale per il suddetto debito. Entro il termine di giorni dieci dal versamento del saldo prezzo verra' sottoscritto l'atto notarile di compravendita del ramo d'azienda, presso un Notaio scelto dall'aggiudicatario purche' esercente nel distretto di Belluno. In caso di inadempimento dell'aggiudicatario alle obbligazioni tutte conseguenti l'aggiudicazione ed indicate nel presente avviso di vendita, l'aggiudicatario dovra' ritenersi decaduto e tutte le somme percepite dalla procedura, ed in particolare l'importo cauzionale, saranno trattenute a titolo di danno, con riserva dei danni ulteriori. 10. Altri adempimenti conseguenti all'aggiudicazione: L'aggiudicatario sara' tenuto a compiere tutto quanto necessario - secondo le specifiche indicazioni fornite dal Curatore e dal Notaio - ai fini del trasferimento dell'azienda, adoperandosi per dar corso a tutti i necessari adempimenti, anche di carattere formale, nel rispetto delle vigenti prescrizioni di legge tutte. In caso di inadempienza verra' dichiarata la decadenza dell'aggiudicatario, con diritto di trattenere definitivamente la somma versata a titolo di cauzione e di procedere ad una nuova gara, oltre al maggiore danno subito dal Fallimento. La cauzione potra' essere trattenuta dalla procedura anche nel caso in cui l'offerente non partecipi alla successiva procedura competitiva. 11. Consegna dell'azienda: La consegna del ramo d'azienda avverra' successivamente alla stipula dell'atto notarile e al pagamento del saldo prezzo, nel rispetto del termine ultimo previsto per la restituzione del ramo d'azienda da parte dell'attuale detentore dello stesso, prevista per il 29.08.2020. Nel caso in cui risultasse aggiudicataria la stessa societa' affittuaria dell'azienda, la consegna avverra' contestualmente alla sottoscrizione dell'atto notarile. Contatti e ulteriori informazioni: Per maggiori informazioni rivolgersi alla casa d'aste ASTE 33 s.r.l. (tel. 0422/693028 - fax 0422/316032) ovvero al Curatore Fallimentare, Avv.to Caterina Pinto (tel. Telefono +39 0437 / 291570 - Telefax +39 0437 / 455028

Come posso partecipare ad un’asta?

Prendere parte ad un'asta è molto semplice. Guarda i nostri video e scegli i tuoi migliori affari, anche con le aste online!

scopri come partecipare