Industriale/Artigianale - Paese | Aste 33
53 gg

Industriale/Artigianale - Paese

ico-ruler.svg 1875.28 Mq
53 gg

Via Vittorio Veneto, 1 - Paese 31038 (Treviso) [Visualizza nella mappa]

Via Vittorio Veneto, 1 - Paese 31038 (Treviso) [Visualizza nella mappa]

ico-ruler.svg 1875.28 mq

Procedura 51/20 | Lotto n° 1

CATEGORIA

Industriale/Artigianale

STATO OCCUPAZIONE

Bene non abitato da persone

LUOGO DI VENDITA

Telematica

Riscaldamento: Autonomo Giardino: Si
Prezzo base
154.000,00€
Inizio gara telematica
23 gen 2023 - ore 10:00
Fine gara telematica
27 gen 2023 - ore 10:00
Gara telematica non ancora attiva

Per partecipare a questa asta telematica devi eseguire il login.

LOGIN
Ubicazione dell’immobile

Comune:

Paese

Provincia:

Treviso

Stato:

Italia
Descrizione
Trattasi di un Compendio Immobiliare composta da due unità immobiliari adiacenti tra loro, ubicato nel Comune di Paese (TV) in via Vittorio Veneto al civico 1;
Il primo edificio a destinazione Residenziale è attualmente a uso Ufficio/Magazzino per una Superficie Commerciale Complessiva di circa mq. 195,02 ed è comprensivo di area scoperta esclusiva di circa mq. 580,00.
Il bene...
Trattasi di un Compendio Immobiliare composta da due unità immobiliari adiacenti tra loro, ubicato nel Comune di Paese (TV) in via Vittorio Veneto al civico 1;
Il primo edificio a destinazione Residenziale è attualmente a uso Ufficio/Magazzino per una Superficie Commerciale Complessiva di circa mq. 195,02 ed è comprensivo di area scoperta esclusiva di circa mq. 580,00.
Il bene originariamente destinato a ospitare un’abitazione unifamiliare, si sviluppa su due piani fuori terra e risulta così suddiviso: ingresso che conduce a un disimpegno che separa due stanze in cui sono stati ricavati due uffici. Proseguendo si accede a un piccolo servizio, alla centrale termica, a un vano utilizzato come deposito e a un ulteriore vano allestito dagli ultimi utilizzatori come “stanza server”; da quest'ultimo vano si accede alla scala interna che conduce al piano superiore.
Al piano primo, raggiungibile sia mediante la scala interna che attraverso la rampa esterna, sono presenti quattro stanze e un bagno, le quali risultano essere state illecitamente adibite a uffici dagli ultimi utilizzatori. Sempre al piano terra e collocati a poca distanza dal corpo principale, esistono alcune superfetazioni sanate e destinate a “legnaia” di mq utili 21,12 e “attrezzi giardino” di mq utili 8,96.
L’unità si presenta libera, in buone condizioni sia interne che esterne. Si segnalano infine delle difformità catastali/urbanistiche sanabili e non, al costo stimato di circa Euro 22.000,00 (Euro venti due mila/00), quale la destinazione d’uso, le partizioni interne, le altezze, etc; il tutto meglio descritto all’interno dell’elaborato peritale al capitolo “4.6.4 Giudizi di Conformità” e già portato in detrazione al valore finale di stima/vendita.
Il secondo edificio a destinazione produttiva/magazzino è sopraelevato di circa 1 mt da terra e si sviluppa su una superficie interna di circa mq. 254,00, l’altezza media interna dei locali è di circa 6,30 mt con un minimo di mt 4,60, su un unico livello al cui interno sono stati ricavati un piccolo ufficio, un disimpegno e un servizio igienico. Attraverso una scala a chiocciola si accede a un piccolo soppalco comprensivo di area scoperta esclusiva, parzialmente inghiaiata di circa mq. 894,00; L’unità si presenta libera, in sufficienti condizioni sia interne che esterne.

Trattasi di un Compendio Immobiliare composta da due unità immobiliari adiacenti tra loro, ubicato nel Comune di Paese (TV) in via Vittorio Veneto al civico 1;
Il primo edificio a destinazione Residenziale è attualmente a uso Ufficio/Magazzino per una Superficie Commerciale Complessiva di circa mq. 195,02 ed è comprensivo di area scoperta esclusiva di circa mq. 580,00.
Il bene originariamente destinato a ospitare un’abitazione unifamiliare, si sviluppa su due piani fuori terra e risulta così suddiviso: ingresso che conduce a un disimpegno che separa due stanze in cui sono stati ricavati due uffici. Proseguendo si accede a un piccolo servizio, alla centrale termica, a un vano utilizzato come deposito e a un ulteriore vano allestito dagli ultimi utilizzatori come “stanza server”; da quest'ultimo vano si accede alla scala interna che conduce al piano superiore.
Al piano primo, raggiungibile sia mediante la scala interna che attraverso la rampa esterna, sono presenti quattro stanze e un bagno, le quali risultano essere state illecitamente adibite a uffici dagli ultimi utilizzatori. Sempre al piano terra e collocati a poca distanza dal corpo principale, esistono alcune superfetazioni sanate e destinate a “legnaia” di mq utili 21,12 e “attrezzi giardino” di mq utili 8,96.
L’unità si presenta libera, in buone condizioni sia interne che esterne. Si segnalano infine delle difformità catastali/urbanistiche sanabili e non, al costo stimato di circa Euro 22.000,00 (Euro venti due mila/00), quale la destinazione d’uso, le partizioni interne, le altezze, etc; il tutto meglio descritto all’interno dell’elaborato peritale al capitolo “4.6.4 Giudizi di Conformità” e già portato in detrazione al valore finale di stima/vendita.
Il secondo edificio a destinazione produttiva/magazzino è sopraelevato di circa 1 mt da terra e si sviluppa su una superficie interna di circa mq. 254,00, l’altezza media interna dei locali è di circa 6,30 mt con un minimo di mt 4,60, su un unico livello al cui interno sono stati ricavati un piccolo ufficio, un disimpegno e un servizio igienico. Attraverso una scala a chiocciola si accede a un piccolo soppalco comprensivo di area scoperta esclusiva, parzialmente inghiaiata di circa mq. 894,00; L’unità si presenta libera, in sufficienti condizioni sia interne che esterne.

Spese Post Aggiudicazione

1. Imposte relative all’aggiudicazione;
2. Spese atto notarile;
3. Spese/imposte/tasse per la cancellazione delle trascrizioni pregiudizievoli;
4. Spese emissione attestato energetico;
5. Spese emissione certificato destinazione urbanistica;
6. Spese Condominiali

1. IMPOSTE RELATIVE ALL’AGGIUDICAZIONE

Cedente: Fallimento Bonazza Costruzioni s.a.s. (Persona Giuridica)
1.Categoria Catastale: “A/7 - Abitazioni in villini + C/6 (Garage)”
Atto soggetto ad Imposta di Registro
Prima casa: Calcolo Imposta di Registro 2% (o imposta minima di Euro 1.000,00) sul valore di aggiudicazione (o sulla rendita catastale rivalutata) + Euro 100,00 di Imposta Catastali;
Seconda casa: Calcolo Imposta di Registro 9% (o imposta minima di Euro 1.000,00) sul valore di aggiudicazione (o sulla rendita catastale rivalutata) + Euro 100,00 di Imposta Catastali;
+
2. Categoria Catastale: “D8 Fabbricati costruiti o adattati per le speciali esigenze di un'attività commerciale e non suscettibili di destinazione diversa senza radicali trasformazioni”
Acquirente:
Tutti gli altri soggetti IVA;
IVA: esente oppure imponibile IVA al 22% su specifica opzione del cedente – “Operazione in Reverse charge”;
Imposta di Registro: Euro 200,00 a tassa fissa;
Imposta ipotecaria: 3% (con il minimo di Euro 200) sul prezzo di aggiudicazione;
Imposta Catastale: 1% (con il minimo di Euro 200) sul prezzo di aggiudicazione;
Imposta di bollo: Euro 230,00
Tassa ipotecaria: Euro 35,00
Voltura Catastale: Euro 55,00
Si precisa che, sarà fatta una proporzione in base al valore di Stima in cui il Bene a destinazione residenziale è valutato Euro 105.000,00 e la parte ad uso produttivo/magazzino Euro 49.000,00

2. ATTO NOTARILE
Le spese notarili dipendono dal valore di aggiudicazione.
Valore approssimativo per un'aggiudicazione, solo per atto di compravendita (per lotto):
sino ad Euro 50.000- onorario Notaio - circa Euro 1.300 + IVA + Cassa Notai;
sino ad Euro 100.000- onorario Notaio - circa Euro 1.600 + IVA + Cassa Notai;
sino ad Euro 150.000- onorario Notaio - circa Euro 1.800 + IVA + Cassa Notai;

sino ad Euro 200.000 - onorario Notaio - circa Euro 2.000 + IVA + Cassa Notai;

Il Notaio incaricato alla vendita è il dott. Matteo Contento, studio notarile “Studio Notarile Associato Contento-Scioli”, in Via Lancieri di Novara, 3, 31100 Treviso (TV) - Tel.0422-23.04.38 fax.0422-26.98.73 e-mail: e.ballarin@contentoscioli.it per ricevere un maggiore dettaglio dei punti sopra descritti;

3. SPESE/IMPOSTE/TASSE PER LA CANCELLAZIONE DELLE TRASCRIZIONI PREGIUDIZIEVOLI
Per la cancellazione delle trascrizioni pregiudizievoli (calcolo abbastanza complesso fatto dalla conservatoria dei registri immobiliari in base a: valore di aggiudicazione del bene - valore della ipoteca;
valore molto approssimativo dai circa Euro 3.500 a Euro 4.500 per lotto;

4. e 5. SPESE EMISSIONE ATTESTATO ENERGETICO E SPESE CERTIFICATO DI DESTINAZIONE URBANISTICA
Certificato APE (attestato di prestazioni energetiche) circa Euro 300/400 per Lotto – solo per abitazione e magazzino;
Certificato CDU (certificato di destinazione urbanistica) – solo per i Terreni - circa Euro 250/300 per Lotto;

6. SPESE CONDOMINIALI
Non c’è condominio.

N.B.
*Per la partecipazione all’asta è sufficiente, REGISTRARSI AL SITO INTERNET ASTE33.COM e VERSARE una CAUZIONE pari al 10% del PREZZO BASE ASTA da costituirsi tramite bonifico bancario, carta di credito, paypal;
*Non serve nessun assegno di fondo spese di trasferimento in quanto le spese sopra dettagliate (ad esclusione dell’IVA) vengono versate direttamente al Notaio incaricato del trasferimento dell'unità;
*Le cancellazioni delle trascrizioni pregiudizievoli (per intenderci la sentenza di fallimento, ipoteche volontarie e giudiziarie) saranno eseguite successivamente al trasferimento del bene, a cura del Notaio designato e con apposito provvedimento del Giudice Delegato ai sensi dell'art. 108, comma 2, Legge Fallimentare;
*I beni non potranno essere trasferiti a soggetto diverso da quello che abbia presentato l’offerta telematica (dati registrazione utente);
*L’offerta non potrà essere inferiore al PREZZO BASE DI VENDITA, pena nullità della stessa.