Commerciale nel comune di Venezia | Aste 33
3 gg

Commerciale nel comune di Venezia

ico-ruler.svg 237 Mq
ico-bath.svg 1 bagni
ico-car.svg 12 posti auto
3 gg
ico-ruler.svg 237 mq
ico-bath.svg 1 bagni
ico-car.svg 12 posti auto

Procedura 172/17 | Lotto n° 7

CATEGORIA

Commerciale/Ufficio

STATO OCCUPAZIONE

Bene non abitato da persone

LUOGO DI VENDITA

ASTE 33 S.r.l. - Strada Vecchia di San Pelajo, 20 - Treviso (TV)

Unita all'interno di un condominio: Si Riscaldamento: Centralizzato
Offerta minima
396.000,00€
Data di aggiudicazione
28 nov 2022 - ore 00:00
Valore di aggiudicazione
360.000,00€
Offerte a rialzo entro il
09 dic 2022 - ore 00:00
Sei interessato a questo bene?
Ubicazione dell’immobile

Comune:

Venezia

Provincia:

Venezia

Stato:

italia
Descrizione
LOTTO N. 07 – “L’ufficio (5) – Business Suite”: Trattasi di una unità immobiliari ad uso Direzionale (Ufficio) denominata “Business Suite”, ubicata nel comune di Venezia (VE) località Marghera in via Pacinotti civico 04/A, site al piano sesto, all’interno del “VEGA – Parco Scientifico-Tecnologico di Venezia” – Edificio Lybra Torre Est - per una Superficie Commerciale di...
LOTTO N. 07 – “L’ufficio (5) – Business Suite”: Trattasi di una unità immobiliari ad uso Direzionale (Ufficio) denominata “Business Suite”, ubicata nel comune di Venezia (VE) località Marghera in via Pacinotti civico 04/A, site al piano sesto, all’interno del “VEGA – Parco Scientifico-Tecnologico di Venezia” – Edificio Lybra Torre Est - per una Superficie Commerciale di circa mq. 237,00 comprensivo di numero 03 (tre) Box doppi chiusi (Sub. 198 – Sub. 15-16 e Sub. 26-27) e numero 02 (due) Box singoli chiusi (Sub. 55 - 56) e numero 04 (quattro) Box singoli aperti (Sub. 27-28-29 e 79) siti al piano primo seminterrato del complesso.
Il bene accessibile con ascensore e scala esclusiva dal piano quinto risulta così suddiviso, un ampio “open space” che collega numero 04 (quattro) uffici numero 02 (due) sale riunioni e vani accessori quali ingresso, disimpegno, due ripostigli, w.c. ed antibagno) è dotato inoltre di una terrazza esclusiva di circa mq. 443,00, vani tecnici (sub. 184) di circa mq. 179,00 e di un lastrico solare di circa mq. 960,00, viene segnalata una potenzialità di ampliamento degli uffici di circa mq. 76,00.
L’unità si presenta Libera, in discrete condizioni interne ed esterne, si precisa che sarà cura e onere dell’aggiudicatario definitivo l’eventuale smaltimento di tutti i beni mobili/pareti rimasti in essere all’interno dell’unità, nelle forme e regole previste dalla legge; sono presenti lievi difformità urbanistiche, sanabili sia per l’unità ad uso ufficio e sia per i posti auto, per un costo stimato tra Euro 516,00 e Euro 5.164,00, meglio descritti all’interno dell’elaborato peritale e successive integrazioni, detratti dal valore finale di stima e di vendita.
Si comunica che, come evidenziato nell’integrazione all’elaborato peritale di perizia del 01 ottobre 2020, sarà necessario per i box individuati ai Subb.55-56-15-16, il ripristino dello stato dei luoghi stimati in Euro 4.800,00 (Euro quattro mila ottocento/00), già portati in detrazione del valore finale di vendita, a totale carico e onere dell’aggiudicatario definitivo.
Si ricorda che, l’aggiudicatario finale dovrà essere esclusivamente un soggetto che esercita attività compatibili con quelle previste dal “Parco Vega”; l’unità sarà trasferita con tutti i patti, obblighi, servitù, vincoli anche di destinazione d’uso, indicati all’interno dei titoli riportati all’interno dell’elaborato peritale.
Si rammenta che, ai sensi dell’art. 10 dell’atto di compravendita del 03 luglio 2000 – rep. N. 74015, l’aggiudicazione sarà sospensivamente condizionata al mancato esercizio del diritto di prelazione da parte della società “Vega - Parco Scientifico-Tecnologico di Venezia s.c.a.r.l.”.
Si rileva infine che, su una parte del lastrico solare e all'interno dei vani tecnici (sub. 184), sono presenti impianti tecnologici di terzi (non oggetto di vendita) installati senza alcun titolo giuridico e/o accordo scritto. Si precisa che, sarà cura e onere dell'aggiudicatario definitivo procedere con l'eventuale sloggio forzoso degli occupanti - ovvero definire un accordo - nonché l'eventuale smaltimento di tutti i beni mobili rimasti in essere all'interno ed all'esterno dell'unità, nelle forme e regole previste dalla legge.
Ogni questione riconducibile - direttamente e/o indirettamente - alla liberazione e consegna del vano tecnico (sub. 184) da parte dei soggetti occupanti rimane di esclusiva pertinenza dell'aggiudicatario, che dovrà provvedervi a proprie spese, cura, oneri e rischio.
Il Fallimento deve ritenersi totalmente estromesso dalla questione, esclusa qualsivoglia garanzia e/o responsabilità della Curatela.

LOTTO N. 07 – “L’ufficio (5) – Business Suite”: Trattasi di una unità immobiliari ad uso Direzionale (Ufficio) denominata “Business Suite”, ubicata nel comune di Venezia (VE) località Marghera in via Pacinotti civico 04/A, site al piano sesto, all’interno del “VEGA – Parco Scientifico-Tecnologico di Venezia” – Edificio Lybra Torre Est - per una Superficie Commerciale di circa mq. 237,00 comprensivo di numero 03 (tre) Box doppi chiusi (Sub. 198 – Sub. 15-16 e Sub. 26-27) e numero 02 (due) Box singoli chiusi (Sub. 55 - 56) e numero 04 (quattro) Box singoli aperti (Sub. 27-28-29 e 79) siti al piano primo seminterrato del complesso.
Il bene accessibile con ascensore e scala esclusiva dal piano quinto risulta così suddiviso, un ampio “open space” che collega numero 04 (quattro) uffici numero 02 (due) sale riunioni e vani accessori quali ingresso, disimpegno, due ripostigli, w.c. ed antibagno) è dotato inoltre di una terrazza esclusiva di circa mq. 443,00, vani tecnici (sub. 184) di circa mq. 179,00 e di un lastrico solare di circa mq. 960,00, viene segnalata una potenzialità di ampliamento degli uffici di circa mq. 76,00.
L’unità si presenta Libera, in discrete condizioni interne ed esterne, si precisa che sarà cura e onere dell’aggiudicatario definitivo l’eventuale smaltimento di tutti i beni mobili/pareti rimasti in essere all’interno dell’unità, nelle forme e regole previste dalla legge; sono presenti lievi difformità urbanistiche, sanabili sia per l’unità ad uso ufficio e sia per i posti auto, per un costo stimato tra Euro 516,00 e Euro 5.164,00, meglio descritti all’interno dell’elaborato peritale e successive integrazioni, detratti dal valore finale di stima e di vendita.
Si comunica che, come evidenziato nell’integrazione all’elaborato peritale di perizia del 01 ottobre 2020, sarà necessario per i box individuati ai Subb.55-56-15-16, il ripristino dello stato dei luoghi stimati in Euro 4.800,00 (Euro quattro mila ottocento/00), già portati in detrazione del valore finale di vendita, a totale carico e onere dell’aggiudicatario definitivo.
Si ricorda che, l’aggiudicatario finale dovrà essere esclusivamente un soggetto che esercita attività compatibili con quelle previste dal “Parco Vega”; l’unità sarà trasferita con tutti i patti, obblighi, servitù, vincoli anche di destinazione d’uso, indicati all’interno dei titoli riportati all’interno dell’elaborato peritale.
Si rammenta che, ai sensi dell’art. 10 dell’atto di compravendita del 03 luglio 2000 – rep. N. 74015, l’aggiudicazione sarà sospensivamente condizionata al mancato esercizio del diritto di prelazione da parte della società “Vega - Parco Scientifico-Tecnologico di Venezia s.c.a.r.l.”.
Si rileva infine che, su una parte del lastrico solare e all'interno dei vani tecnici (sub. 184), sono presenti impianti tecnologici di terzi (non oggetto di vendita) installati senza alcun titolo giuridico e/o accordo scritto. Si precisa che, sarà cura e onere dell'aggiudicatario definitivo procedere con l'eventuale sloggio forzoso degli occupanti - ovvero definire un accordo - nonché l'eventuale smaltimento di tutti i beni mobili rimasti in essere all'interno ed all'esterno dell'unità, nelle forme e regole previste dalla legge.
Ogni questione riconducibile - direttamente e/o indirettamente - alla liberazione e consegna del vano tecnico (sub. 184) da parte dei soggetti occupanti rimane di esclusiva pertinenza dell'aggiudicatario, che dovrà provvedervi a proprie spese, cura, oneri e rischio.
Il Fallimento deve ritenersi totalmente estromesso dalla questione, esclusa qualsivoglia garanzia e/o responsabilità della Curatela.