Residenziale / Abitativo nel comune di Longarone - Aste33

Residenziale / Abitativo nel comune di Longarone

Aggiudicato - Puoi ancora fare offerte a rialzo

Via Roggia n. 24, loc. Roggia - Longarone 32013 (Belluno) [ Visualizza nella mappa ]

Procedura 154/18 | Lotto n° 2

Aggiudicato - Puoi ancora fare offerte a rialzo

Procedura 154/18 - Lotto n° 2

Residenziale / Abitativo nel comune di Longarone

Via Roggia n. 24, loc. Roggia - Longarone 32013 (Belluno)

Data di aggiudicazione31 Gen 2020 - ore 00:00

Valore di aggiudicazione26.000,00€

Offerte a rialzo entro il10 Feb 2020 - ore 00:00

Offerta minima28.600,00€

Categoria

Residenziale / Abitativo

Bene libero

Bene non abitato da persone.

Luogo di vendita

ASTE 33 S.r.l. in Treviso (TV) - Strada Vecchia di San Pelajo n. 20
[ Visualizza sulla mappa ]

Sei interessato a questo bene? PRENOTA UNA VISITA
Ubicazione dell’immobile

Comune Longarone

Provincia Belluno

Stato Italia

Descrizione

Unita' Immobiliare a destinazione residenziale per una Superficie Complessiva di circa mq. 57,10. Il bene e' costituito da un appartamento ai piani quinto e sesto, inserito in un contesto condominiale composto da varie unita' immobiliare a destinazione residenziale. L'abitazione e' dotata di riscaldamento autonomo e risulta cosi' suddivisa: piano quinto, ingresso, soggiorno con angolo cottura, un bagno, scala di collegamento, al piano sesto, una camera, ripostiglio, un bagno, comprensivo di un piccolo ripostiglio al piano terra e di un garage posto sul lato opposto della strada statale 51 all'interno dell'autorimessa condominiale.

Come posso partecipare ad un’asta?

Prendere parte ad un'asta è molto semplice. Guarda i nostri video e scegli i tuoi migliori affari, anche con le aste online!

scopri come partecipare

Aste sospese fino al 31 Maggio 2020

Attenzione: a causa dell'emergenza legata al diffondersi del Corona virus, tutte le aste sono sospese fino al 31 Maggio 2020. Clicca qui per scaricare l'ordinanza emanata dal Tribunale di Treviso, oppure clicca qui per scaricare l'ordinanza del Tribunale di Belluno.